Citazioni preferite

Ama e fa’ ciò che vuoi (Sant’Agostino)

E’ stato meglio lasciarci che non esserci mai incontrati.
(Fabrizio de Andrè)

Nessuno è nato sotto una cattiva stella; ci sono semmai uomini che guardano male il cielo
(Dalai Lama)

Meglio essere protagonisti della propria tragedia che spettatori della propria vita (Oscar Wilde)

Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma non sono sicuro della prima (Albert Einstein)

Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior (Fabrizio de Andrè)

Preferisco il paradiso per il clima e l’inferno per la compagnia (Oscar Wilde)

Essere uomo è un mestiere difficile. E soltanto pochi ce la fanno. (Ernest Hemingway)

Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui. (Ezra Pound)

Il porco si riconosce dalla coda e l’uomo dalla parola (proverbio siciliano)

Hanno copiato tutto quello che hanno potuto.
Ma non sono riusciti a copiare la mia mente
Così li ho lasciati a sudare e a rubare
Un anno e mezzo indietro.
(Rudyard Kipling)

Qualcuno era comunista perché voleva statalizzare tutto.
Qualcuno era comunista perché non conosceva gli impiegati statali, parastatali e affini.
(Giorgio Gaber)

Amore, amor, di nostra vita ultimo inganno.
(Leopardi)

Ci sono due modi di vivere la tua vita. Una è pensare che niente è un miracolo. L’altra è pensare che ogni cosa è un miracolo.
(Albert Einstein)

L’uomo è nato libero, ma dovunque è in catene. (Jean Jacques Rousseau)

Il dolore è ancora più dolor se tace
(G.Pascoli)

Se un uomo ha una grande idea di se stesso, probabilmente é l’unica grande idea che ha avuto in vita sua
(Proverbio Inglese)

Un uomo è libero nel momento in cui desidera esserlo. (Voltaire)

Chi sa ridere è padrone del mondo
(Giacomo Leopardi)

L’amore è breve, dimenticare è lungo
(Pablo Neruda)

Da un uomo grande c’è sempre qualcosa da imparare anche quando tace
(Seneca)

Un uomo in grado di pensare non è sconfitto anche quando lo è sul serio
(Milan Kundera)

O si pensa o si crede.
(Arthur Schopenhauer)

Non bisogna mai avere paura dell’altro perché tu rispetto all’altro sei l’altro.
(Andrea Camilleri)

Comments are closed.